Caro Babbo Natale

“Caro Babbo Natale,

Ti scrivo a nome della nostra meravigliosa rivista letteraria nonché associazione ilRecensore.it , dove intelletto, arguzia, inventiva, capacità, bravura, obiettività e competenza stanno di casa. Dove l’ironia, l’inventiva e la creatività trovano sempre spazio accanto ai grandi autori e ai buoni libri.

E ovviamente non vogliamo nemmeno cominciare a parlare della modestia. Ci siamo capiti no?

Abbiamo fatto una lista (sì una lista, perché siamo anche gentili e vogliamo dare una mano agli elfi!) di alcuni libri che ci piacerebbe ricevere. Naturalmente, se vuoi sorprenderci con qualcosa al di fuori di questo elenco saremo più che felici, ma ci fidiamo del tuo giudizio, Caro Babbo Natale.

Iniziamo con i libri che potrebbero far brillare le serate natalizie come le luci sulla tua slitta.

Siamo come I Tre Moschettieri, che poi erano quattro. Solo che in questo caso il quarto partecipa meno e a sto giro non chiede neppure nulla… Siamo un 3+1 con lo sconto, visto che fortuna?

Caro Babbo Natale, ora ci presentiamo uno per uno così potrai esaudire meglio i nostri desideri, tu prendi nota che c’hai un’età e all’ultimo giro mi sa che ti sei distratto.

Giovanni: LA GENESI

Giovanni legge sconsolato questa presentazione scuotendo la testa e sperando che nessuno la prenda sul serio. Sul serio.

Ehm ehm… Siore e Siori, una delle menti più poliedriche ed enigmatiche dell’universo mondo, algoritmi e parole sono la sua linfa. Cintura nera di devozione letteraria e critica feroce.

Codex Seraphinianus - Redazionale - Caro Babbo Natale - ilRecensore.it

Codex Seraphinianus, 40th Anniversary edition – Luigi Serafini – Rizzoli

Un libro misterioso il cui codice, se esiste, nessuno è ancora riuscito a decifrare. Un po’ opera d’arte e un po’ codice medioevale, se ne sta a cavalluccio tra il Manoscritto Voynich e la fantasia di Moebius.

Caro Babbo, sarai felice di sapere che a sto giro mi accontento dell’edizione inglese di Rizzoli perché quella italiana, sempre Rizzoli, è inspiegabilmente più cara e che l’originale FMR, ammesso di riuscire a trovarlo, costa un rene.

Se avevi già messo in preventivo la spesa, il resto puoi convertirlo in Spritz Select.

La nave di Teseo - Redazionale - Caro Babbo Natale - ilRecensore.it

La nave di Teseo di V.M. Straka – JJ Abrams – Rizzoli Lizard.

Un caposaldo della letteratura ergodica che per sua natura rifugge qualsiasi ipotesi di trasposizione digitale.

Il regista, perché questo metalibro è stato progettato come fosse un film e affidato a uno scrittore per la realizzazione, è JJ Abrams, direttore di un po’ dei Blockbuster degli ultimi anni, da Super 8 agli ultimi Star Wars passando per Star Trek.

Dell’artigiano che ha messo insieme le parole, Doug Dorst, non si sa molto altro ma giudicando dai risultati posso dire che ha fatto un ottimo lavoro.

E anche a questo giro, caro Babbo Natale, ti vengo incontro, perché qualcuno ti ha anticipato e questo meraviglioso volume fa già bella mostra di sé sul mio comodino.

Jerusalem – Alan Moore – Rizzoli.

Oh, quest’anno pare che sia in sintonia col catalogo Rizzoli. Giuro che non l’ho fatto apposta!

Il Mago inglese, e uso la parola Mago in senso letterale, è “soltanto” l’autore di cosette come From Hell, Watchmen e V per Vendetta, quindi venerato da ogni cultore della Bande Dessinée. Come scrittore mi ha già stregato con La voce del fuoco e non vedo l’ora di ritrovarmi nei suoi incantesimi.

Se poi, caro Babbino, nel sacco hai dello spazio in più, allora puoi aggiungere la versione integrale di From Hell e anche Il Richiamo di Providence, edizioni Panini, che quanto a letture fumetti e manga per me hanno pari dignità di saggi e romanzi.

Exit reality. Vaporwave, backrooms, weirdcore e altri paesaggi oltre la soglia – Valentina Tanni – Nero Editions.

Te lo confesso, io questo libro non ho proprio idea di cosa parli ma l’ho visto sulla bacheca di un amico dai suggerimenti molto affidabili e, da quello che leggo nella sinossi, sembra davvero interessante.

La raccolta completa di FMR. Franco Maria Ricci.

E sì, con questo intendo la collezione completa della rivista simbolo della casa editrice.

Da ragazzino circolava in casa, un po’ perché erano gli anni ottanta e la copertina lucida nera faceva tanto edonismo Reaganiano, un po’ perché parlava di arte e di oggetti belli e inarrivabili.

Oggi mi rendo conto che diffondeva bellezza in un modo che non accadeva altrove e che tante delle mie primitive fascinazioni hanno avuto origine lì.

Quindi segna, perché tu sei Babbo Natale e l’ultima volta che ho cercato su eBay volevano tremila euro, mannaggia.

Patty: IL PUNTO FERMO

Un perfetto affascinante mix tra Goethe e cioccolata, sempre in cerca di stimoli e avventure.

Studi classici, senso critico, e una vita da BookBlogger, per rendere il VOSTRO giorno più interessante e divertente.

Lanark - Redazionale - Caro Babbo Natale - ilRecensore.it

Lanark – 4 volumi – Alasdair Gray – Safarà Editore «Uno dei romanzi più innovativi e trasgressivi della letteratura scozzese contemporanea» così lo definisce il Sole 24Ore.

La traduzione di Enrico Terrinoni è una garanzia, poi è stato paragonato all’Ulysses di Joyce! il libro che ha tracciato un solco nel mio percorso di lettrice.

In balia di una sorte avversa – B.S. Johnson – BUR Rizzoli –  È il 1969 e B.S. Johnson è tra i più brillanti e discussi autori inglesi. Il suo ‘book in a box’ è subito un classico ma, dopo il suicidio dell’autore nel 1973, finisce nell’oblio e diventa un introvabile oggetto di collezionismo, sconosciuto al grande pubblico.

ilMistero.doc - redazionale - Caro Babbo Natale - ilRecensore.it

Finché Jonathan Coe, autore della prefazione, lo “riscopre” e gli offre una seconda vita, trasformandolo in un fortunato caso editoriale. Indovinate chi l’ha tradotto? Enrico Terrinoni. 

ilMistero.doc – Matthew McIntosh – IlSaggiatore – Sempre per la serie di Libri strani e dove trovarli: È l’inizio di un’opera che definire mondo è riduttivo, un’opera-galassia, un’opera-universo che contiene centinaia di romanzi diversi; un’opera-babele, un’opera-babilonia, un’opera-biblioteca; un’opera-enigma, il giallo dei gialli, che può essere svelato solo da chi non cerca di risolverlo.

Ulisse – James Joyce – traduzione Enrico Terrinoni – testo inglese a fronte – Bompiani – IL LIBRO. PUNTO 

Titty: LA WALKING LIBRARY.

Una garanzia. Blogger, bookstagrammer e persino speaker radiofonica, insomma, un vero e proprio poliedrico talento nel mondo della lettura.

Alla ricerca del tempo perduto. Tutti i volumi. Mondadori, I Meridiani – «A confronto con l’opera di Proust, quasi tutti i romanzi che si conoscono sembrano dei semplici racconti. Alla ricerca del tempo perduto è una cronaca ricavata dal ricordo: nella quale la successione empirica del tempo è sostituita dal misterioso e spesso trascurato collegarsi degli avvenimenti, che il biografo dell’anima, guardando all’indietro e dentro di sé, sente come l’unica cosa vera.

Gli avvenimenti passati non hanno piú potere su di lui, ed egli non finge mai che quanto da tempo è accaduto non sia ancora accaduto, e che non sia ancora deciso quanto da tempo è deciso. Perciò non c’è tensione, non c’è acme drammatico, non c’è assalto e scontro, né susseguente soluzione e pacificazione.

La cronaca della vita interiore scorre con armonia epica, poiché è soltanto ricordo e introspezione. È la vera epica dell’anima, la verità stessa, che qui irretisce il lettore in un dolce, lungo sogno in cui egli soffre molto, ma soffrendo gode anche la libertà e la pace; è il vero pathos del decorso delle cose terrene, quel pathos che sempre scorre, che mai si esaurisce, che costantemente ci opprime e costantemente ci sostiene» Erich Auerbach. Tanto basta per volerlo!

I promessi sposi . edizione originale - Redazionale - Caro Babbo Natale - ilRecensore.it
I promessi sposi. Edizione originale

“Quel ramo del lago di Como, che volge a mezzogiorno, tra due catene non interrotte di monti, tutto a seni e a golfi, a seconda dello sporgere e del rientrare di quelli, vien quasi a un tratto a restringersi, e a prender corso e figura di fiume, tra un promontorio a destra e un’ampia costiera dall’altra parte; e il ponte, che ivi congiunge le due rive par che renda ancor più sensibile all’occhio questa trasformazione e segni il punto in cui il lago cessa, e l’Adda ricomincia per ripigliar poi nome di lago dove le rive, allontanandosi di nuovo, lascian l’acqua distendersi e rallentarsi in nuovi golfi e in nuovi seni…”. Non c’è altro da aggiungere per questo classico intramontabile – e per me è il Classico dei classici!

Tutto Scerbanenco – alias il padre del noir italiano! 

Scerbanenco - Redazionale - Caro Babbo Natale -ilRecensore.it

Nico: LA NEMESI

Nella redazione di ilRecensore.it è un po’ il cane sciolto. La parte cattiva e sarcastica, se vogliamo dirla tutta. Non tollera gli scopiazzatori letterari! Oltre ai libri ci sono i ferri circolari. E i corvi.

Fuga dal Natale” una storia divertente e ironica che si legge tutta d’un fiato, uno sguardo sul Natale americano, della “periferia” americana, dove la “comunità” è sopra ogni cosa e che, attraverso l’ironia, mette in luce gli aspetti consumistici e l’insensato materialismo legati al periodo natalizio. (J. Grisham – Mondadori)

Suggerisco anche la visione del film tratto dall’omonimo romanzo con la bravissima J. Lee Curtis e il leggendario Dan Akroyd (Vic Frohmayer). Non è certo un capolavoro ma per gli amanti del Natale come me va più che bene.

I pilastri della terra - Redazionale - Caro Babbo Natale - ilRecensore.it

Il Natale di Poirot”, Agatha Christie è d’uopo. Il famoso investigatore belga Hercule Poirot, alle prese con il classico delitto della camera chiusa. Quanti hanno attinto da questa trama? (A. Christie – Mondadori)

I pilastri della terra”, un libro affascinante, unico oserei dire nel suo genere, Follet con Tom il costruttore offre una rievocazione storica dettagliata e accurata dell’Inghilterra medievale. Questo contesto storico è arricchito da una trama avvincente che include mistero, amore, intrighi, cospirazioni, pericoli, guerre civili, carestie, conflitti religiosi e lotte politiche, il tutto ruota attorno alla costruzione di una cattedrale. Il primo della serie di Kingsbridge (K. Follet – Mondadori)

Il Ciclo di Avalon, l’isola avvolta dalla nebbia, genere fantasy. Un capolavoro. Il ciclo arturiano visto dalla prospettiva femminile. Donne, regine, sacerdotesse. Incantesimi e guerre. Un grande viaggio nella storia e nella magia. (M. Zimmer Bradley – HarperCollins)

Il ciclo di Avalon - Redazionale - Caro Babbo Natale - ilRecensore.it
The last but not the least

Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico” una magnifica storia di amicizia. Da leggere. Non ci sono commenti da fare!!!! (L. Sepulveda – Guanda)

Quindi, Caro Babbo Natale, benvenuto nel nostro mondo letterario, dove ogni pagina può cambiare la vita. 

E ricordati, se durante la consegna dei regali vorrai fermarti a prenderti una pausa lettura, non esitare a bussare alla nostra redazione: abbiamo sempre biscotti e latte in abbondanza! (E corvi. Non scordiamoci dei corvi).

Autori

  • Patty

    Socia fondatrice della Rivista ilRecensore.it SEO Content Creator, traduttrice, ex responsabile della rubrica Interviste di Thriller Life, Blogger e firma di recensioni su vari siti letterari. Cresciuta a Goethe e cioccolata, ho trascorso gran parte della vita tra l’Italia, la Germania e la Francia, apolide nel Dna tanto quanto nel Pensiero. Gli studi classici prima e Scienze Politiche poi, hanno sviluppato il mio senso critico, sfociato poi nella mia vita da BookBlogger. Sono sempre in cerca della storia perfetta. In borsa porto Joyce e Jackson, le penne che compro in giro per il mondo e tanta passione.

  • Giovanni

    Scrittore, fotografo, Sales Executive di una delle principali Software House italiane, esperto di informatica, è stato cofondatore del Blog Thrillerlife ed è socio fondatore della associazione culturale IlRecensore.it e della omonima rivista online.

  • Nico

    Socia fondatrice della rivista Il Recensore.it, LA NEMESI nella redazione di IlRecensore.it è un po' il cane sciolto. La parte cattiva e sarcastica, se vogliamo dirla tutta. Non tollera gli scopiazzatori letterari! Oltre ai libri, tra le sue passioni, ci sono i ferri circolari.

  • Titty

    Socia fondatrice della Rivista IlRecensore.it e social media manager, Blogger, bookstagrammer e speaker radiofonica. Gli studi classici mi hanno aperto la via ai libri e da allora non ho più smesso. Accumulatrice seriale di libri, non mi bastano 24 ore al giorno per leggere tutti i libri che vorrei leggere e, soprattutto, non mi bastano le librerie che ho in casa!